Crea sito

La Treviso Ostiglia e il Bike Park km 99

Ciclovia Treviso-Ostiglia

Sono tornata, lo so era da molto tempo che non scrivevo qui sul mio blog SmartVeneto,  non per giustificarmi, ma come vi ho spiegato nelle mie stories su Instagram è stato un periodo carico di impegni, mi sono successe tantissime cose, sono stata in tantissimi posti.

In tutto ciò ovviamente c’è un lato positivo in quanto, con tutte le esperienze che ho collezionato in questo mese, ho tantissime idee e moltissimi articoli già in programma e sicuramente non capiterà più che mi assento per periodi così lunghi dal blog.

Come vi ho già detto io vivo in un territorio conosciuto a livello turistico come Valle Agredo, Marchio d’area per rappresentare la Federazione dei Comuni del Camposampierese, un luogo molto variegato in cui il ritmo della natura la fa da padrone grazie alla presenza di molti corsi d’acqua, zone campestri, ma non solo anche percorsi ciclabili naturalistici come la Treviso- Ostiglia di cui vi parlerò oggi, concentrandomi soprattutto sul territorio padovano.

L’intero percorso coprirebbe una distanza di 118 km unendo due Regioni diverse: la Lombardia con il nostro Veneto, ma percorribili, ad oggi,  sono circa una cinquantina, di cui una trentina in provincia di Padova caratterizzati dalla presenza di vecchie stazioni sparse nei paesi di campagna.
Nella provincia di Padova il tracciato è asfaltato mentre in territorio trevigiano è in ghiaino.

L’itinerario è stato costruito nel 1930 per scopi militari, con la Seconda Guerra Mondiale, a causa dei danni provocati dagli eventi bellici fu dismesso. I binari non furono più ripristinati e la strada è diventata nel tempo una naturale green way che collega la provincia di Vicenza, in particolare la città di Grizignano di Zocco a Treviso.

Grazie alla mia ultima diretta e ai miei ospiti presenti abbiamo potuto conoscere queste realtà in cui tra gli ospiti c’era proprio uno dei gestori del Bike park km 99 ovvero Giuseppe.

L’area di sosta si trova lungo la ciclabile Treviso- Ostiglia a Silvelle di Trebaseleghe in provincia di Padova ed è chiamata così  perché si trova al km 99 dal Comune di Ostiglia in provincia di Mantova, punto da cui dovrebbe partire la nostra ciclo via.

Il Bike park, grazie alle testimonianze presenti al suo interno, si lega alla storia della ciclabile creando una traccia indelebile dell’evoluzione storica che ha subito il territorio in cui è inserita e rappresentando una testimonianza per conoscerci ulteriormente, come questi sedili che un tempo erano utilizzati all’interno delle locomotive che percorrevano la Treviso-Ostiglia e ad oggi sono utilizzati dai visitatori per riposarsi, sempre con la consapevolezza del valore storico che possiedono.

Sedili locomotive Bike Park km 99

L’area di sosta è nata con lo scopo di creare uno spazio in cui accogliere chi percorre il percorso della Treviso-Ostiglia sia d’estate sorseggiando una bibita fresca o una buona birra artigianale immersi nel verde e a contatto con la natura, sia d’inverno riscaldandosi all’interno, grazie alla stufa e mangiando o bevendo qualcosa di caldo.
Quale miglior ristoro prima di poter riprendere la nostra bici e tornare alla scoperta delle meraviglie della Treviso-Ostiglia.

Il bike park km 99 è aperto a tutti, grandi e piccini, 24 ore su 24 quindi per chi volesse intraprendere una vera avventura sa che qui può trovare un posto adatto a soddisfare ogni suo bisogno.
Qui infatti si può sostare per mangiare, lavarsi ed eventualmente anche dormire all’interno della propria tenda in totale sicurezza e anche i bambini possono divertirsi sui tappeti elastici, sugli scivoli, campi da calcio e pallavolo.

L’area può essere inoltre riservata per rendere ancora più speciale un momento.
Qui è possibile realizzare feste private, di compleanno, anniversari, eventi aziendali, feste di matrimonio, noleggiando barbecue, piastra a gas e utilizzando i frigoriferi per poter riporre torte e bibite, sentendosi quasi come a casa propria.
Il tutto rispettando le attuali condizioni di sicurezza.

La giornata poi può essere proseguita noleggiando bici sia elettriche, che qui si possono anche ricaricare, city bike o mountain bike seguiti da personale esperto e con la presenza anche di un’officina in cui è eventualmente possibile riparare la propria bici con anche camere d’aria a disposizione 24 ore su 24.

Questa è solo una piccola parte di tutto ciò che ci può offrire la Treviso-Ostiglia e su questi aspetti penso bisogna focalizzare la nostra attenzione.

Il bike park km 99 purtoppo ad oggi è stato chiuso per cause di forza maggiore, speriamo che presto ci si potrà risollevare da questa situazione e si possa aprire uno spiraglio di luce per il percorso della Treviso-Ostiglia che ha veramente bisogno di splendere.

.

 

 

 

 333 total views,  3 views today