Crea sito

Valle Agredo

Sono arrivata al mio terzo articolo nonché al primo vero e proprio in cui vi parlo di un territorio del nostro Veneto.

Voglio partire dalla terra in cui sono nata e dove sto crescendo, cioè il territorio di Valle Agredo marchio d’area turistico scelto per rappresentare i Comuni della Federazione dei Comuni del Camposampierese sia perché lo sento mio sia perché voglio valorizzarlo per dargli il giusto spazio che merita.

Spesso mi sono sentita ripetere la frase “Nel Camposampierese non c’è nulla”.

Ed è proprio con il mio blog che spero di riuscire a trasmettervi il fatto che le risorse ci sono bisogna trovare il modo giusto per promuoverle.

Vi sarete chiesti da dove deriva il nome Valle Agredo in quanto magari per chi vi abita o comunque lo conosce sa che non ci troviamo per nulla in una vallata di montagna.

Valle Agredo come vi ho già anticipato rappresenta il marchio d’area turistico simbolo della Federazione dei Comuni del Camposampierese.
Inoltre come ben dettagliato all’interno del sito di Valle Agredo il nome ha origini storiche antichissime.

Risale infatti al 926 quando con un atto testamentario Ugo di Provenza, re d’Italia, donava al vescovo di Treviso Adalberto un’immensa area geografica prosecuzione della Valsugana e confinante con i comuni di Castelfranco, di Camposampiero, di Noale, di Mirano e di Badoere. Quest’area era appunto l’attuale Valle Agredo.

Valle Agredo poi non è solo un’unità dal punto di vista geografico ma è anche un’unione dal punto di vista della tradizione e della cultura, riconosciuto a livello simbolico da un Marchio d’area turistico formato dalle iniziali V ed A.

Tornando alla nostra Federazione è un organo politico che nasce nel 2001 con 11 Comuni Padovani: Borgoricco, Campodarsego, Camposampiero, Loreggia, Massanzago, Piombino Dese, San Giorgio delle Pertiche, Santa Giustina in Colle, Trebaseleghe, Villa del Conte e Villanova di Camposampiero e dall’inizio di quest’anno i Comuni sono dieci.

Il progetto Valle Agredo nasce nel 2013 da un bando a cui ha avuto accesso la Federazione nell’ambito del P.I.A.R T.R.A.I.N.
P.I.A.R acronimo di “Progetto Integrato d’Area Rurale” e T.R.A.I.N . “Turismo Rurale, Ambiente e Iniziative Naturalistiche” all’interno del Piano Strategico Regionale 2007-2013  che si occupano appunto di promuovere la ruralità come valore per migliorare e diversificare la qualità della vita e per formare coscienza su questi aspetti.

Dopo il Bando è stato aperto l’ufficio turistico che ha sede in Villa Querini una delle abitazioni della famiglia di patrizi veneziani: i Querini.
L’ufficio turistico è aperto nei seguenti giorni e orari: lunedì-venerdì dalle 9:00 alle 16:00 con personale competente che potrà risolvere ogni vostra richiesta e domanda.

Valle Agredo ad oggi è un mix tra tutti questi aspetti: cultura, storia, territori e tradizioni che sicuramente avrò modo di approfondire ulteriormente qui all’interno del mio blog.

 255 total views,  1 views today